SECOND LIFE CALENDAR

Cerca nel blog

venerdì 26 novembre 2010

2Lei - Im not your doll

TY TO ALL

martedì 23 novembre 2010

I'm not your doll per 2lei @ CSW ISland


http://slurl.com/secondlife/CSW%20Island/130/134/3402

“I’m not your doll” è una performance che vede protagoniste delle bambole, interpetate da avatar di Second life. La scena si svolge in una stanza che agli occhi dei visitatori appare enorme, facendo diventare loro stessi dei giocattoli in balia di un padrone.
Le bambole lanciano frasi, pensieri che possono essere sia di bambola come di donna, poiché il confine è molto labile. Di contro, in questa stanza buia, dove non esiste amore nè rispetto, si accendono dei sogni, colorati, vivi, interpretati dalle fotografie di Gato Bookmite. Lavori che rappresentano alcune delle esperienze che una donna che non subisce violenza potrebbe vivere.
Le bambole, grazie all’intervento attivo dei fruitori, alla fine riusciranno a conquistare rispetto, consapevolezza, forza. Si animeranno ed inizieranno a esistere davvero. Chapeau.

-------

"I'm not your doll" is a performance which the mani charachters are dolls, interpreted by Second Life avatars. The scene takes place in a room that looks huge at the visitors' eyes, making themselves toys at the mercy of a master. The dolls throw phrases, thoughts that may be of the doll as well as of a true woman, because the limit is very fleeting. Conversely, in this dark room, where there is no love nor respect, dreams turn on, colorful, alive, interpreted by Gato Bookmite's pictures. Works which represent some of the experiences a woman who didn't suffer violence could have. With the help of users with their active participation, the dolls at last will gain respect, awareness, strength. They will come to life and begin to truly exist. Chapeau.

--------------

In Second Life diversi gruppi di italiani, organizzatori, galleristi, artisti, builder, scripter e chi più ne ha più ne metta, si sono riuniti ed impegnati per la realizzazione di un evento virtuale itinerante che si svolgerà a partire dalle 22 negli spazi di (in ordine): Tanalois, CSW Island, Arte Libera, 2LifePhoto, Museo Pad, SaliMar, The Knot e WDT Planet dove da diverso tempo Alice Mastroianni ha organizzato un punto Pangea stabile.
E proprio
Pangea Onlus ha riconosciuto il patrocinio all'iniziativa che, appunto, si impegna a promuovere l'attività dell'associazione proprio perché correlata a questo mondo.


2Lei - Per le donne, in Second Life

Il 25 novembre è la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne".
Se devo essere sincera non sapevo neanche che esistesse questo tipo di giornata ma, come si dice, non si smette mai di imparare.
Istituzionalizzata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999, in Italia questa giornata viene celebrata solo dal 2005, anche se l'AGNU invitò i governi, le organizzazioni internazionali e le Organizzazioni non governative ad organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quel giorno.

Leggi tutto e scarica il catalogo di 2lei

sabato 20 novembre 2010

2Lei: Giornata mondiale contro la Violenza sulle DONNE in Second Life



2Lei è un progetto in collaborazione tra 2LifePhotos, Arte Libera, Merkaba Arts, PAD, SL Art, Tanalois, SaliMar, WDT Planet, CSW Island, The Knot , gruppi di Second Life, per la sensibilizzazione e la divulgazione degli eventi legati alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Il 25 novembre 2010 diversi artisti virtuali, galleristi e personaggi della cultura di SL sono stati chiamati a condividere nelle propri...e land e gruppi di appartenenza il messaggio comune di solidarietà alla donna.

****************

2Lei - La Passione delle donne
Un omaggio alla donna a 360 gradi che vuole essere allo stesso tempo un segno di solidarietà verso le donne violate, maltrattate, denigrate, soggiogate, odiate, temute, sfruttate... un modo per essere vicini a tutte quelle donne che in questo giorno non possono essere con noi a gridare il loro inno alla vita perché la loro passione non si è conclusa con una resurrezione..ma con la morte, la privazione... l'annientamento dell'essere. Un abbraccio a tutte quelle donne che con noi hanno camminato su questo mondo con passi da esseri umani tacciati di una differenza inesistente, di una particolarità scomoda, di una sensibilità inopportuna, di un entusiasmo pericoloso..di un essere donna da distruggere piuttosto che da amare.
Essere donna oggi è essere umana! Con i nostri corpi virtuali, la nostra coscienza globale e l'immortalità che ci contraddistingue in questo mondo perfetto vogliamo dedicare un giorno all'essere umano.
Nel giorno in cui il mondo reale si riunisce in questa denuncia senza confini, apriamo le porte del Metaverso per diffondere il nostro messaggio di solidarietà alle donne.
Questo messaggio vuole arrivare ai cuori degli esseri umani attraverso l'arte virtuale. Orgoglio di una società parallela in cui l'espressione creativa vanifica le distanze e si riunisce sotto un solo manifesto.
2Lei è l'esempio della collaborazione dei residenti di Second Life che a partire da un progetto italiano ha riunito per la stessa causa artisti e galleristi di tutto il mondo per dedicare anche nell'ambiente virtuale un giorno alla Passione delle donne.
Il 25 novembre 2010 vieni in Second Life ed abbraccia con noi tutte le donne del mondo!

*******************

Istituita con la risoluzione n. 54/134 dalle Nazioni Unite nel 1999 al fine di sensibilizzare governi, istituzioni e società civile. L'Onu ha scelto questo giorno per commemorare la tragica vicenda delle tre sorelle Mirabal violentate, pugnalate e strangolate il 25 novembre del 1960, per ordine del dittatore Trujillo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
da "UN WOMEN": Fatti e Numeri sulle Donne nel Mondo
Lunedì 19 Luglio 2010 12:10
http:// www. unwomen. org/

Violenza contro le donne
- Nel corso dell’ultimo decennio, combattere la violenza contro le donne è divenuta una priorità in molti paesi. Uno studio del Segretario Generale del 2006 sulla violenza contro le donne ha rilevato che almeno 89 Stati avevano alcune disposizioni legislative sulla violenza domestica e che 60 avevano specifiche leggi contro la violenza domestica. Lo stupro coniugale era un reato perseguibile in almeno 104 Stati. Novantatre Paesi avevano alcune norme riguardanti il traffico di esseri umani. Novanta Stati avevano leggi contro le molestie sessuali.
- Nonostante questi progressi, la violenza contro donne e ragazze è una pandemia globale. Il problema continua ad essere universale, con donne e ragazze vittime di violenza in ogni regione ed ogni paese. Le donne che hanno subito violenza soffrono di diversi problemi di salute, e di una ridotta abilità di partecipare alla vita pubblica.
- In uno studio sulla violenza domestica condotto su 10 Paesi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), una percentuale tra il 15 e il 71 per cento delle donne ha riferito di aver subito violenza fisica o sessuale dal proprio marito o partner.
- Tra le donne di età compresa tra i 15 e i 44, gli atti di violenza sono tra le prime cause di morte e invalidità, più del cancro, della malaria, degli incidenti stradali e della guerra.
- Nel 2006, le donne e le ragazze hanno costituito il 79 per cento delle vittime del traffico di esseri umani.
- Più di 60 milioni di bambine in tutto il mondo sono costrette a matrimoni precoci, prima dei 18 anni.
- E’ stimato che dai 100 ai 140 milioni di ragazze e di donne nel mondo convivono attualmente con le conseguenze delle mutilazioni genitali femminili, e si stima che 3 milioni di ragazze sono a rischio ogni anno.
- L’impunità per i colpevoli, servizi inadeguati per le vittime/sopravvissute, atteggiamenti e comportamenti che perpetuano stereotipi negativi e la violenza contro le donne, e una generale scarsità di risorse per l’attuazione delle misure esistenti restano ostacoli persistenti alla prevenzione e all’eradicazione della violenza contro le donne.


L'evento itinerante coinvolge (in ordine di percorso)
(verrete guidati da magici portali)

Tanalois Gallery di Tani Thor
http://slurl.com/secondlife/Needful%20Things/29/93/402

CSW Gallery di Aliza Karu e MarkWD Helendale
http://slurl.com/secondlife/CSW%20Island/130/134/3402

Arte Libera di Simba Schumann
http://slurl.com/secondlife/Nonsense/50/198/41

2LifePhotos di ChrisTower Dae

http://slurl.com/secondlife/Itland%20Entertainment/188/53/442

Museo PAD di Matteus Taurog
http://slurl.com/secondlife/Solaris%20Island/46/167/485

SaliMar di Mila Tatham e Rodroguez Imako
http://slurl.com/secondlife/SaliMar/173/73/57


The Knot di Shellina Winkler
http://slurl.com/secondlife/Dreamworld%20Crystal/64/228/1001


WDT Planet di Alice Mastroianni e Gigi Roffo
http://slurl.com/secondlife/WDT%20Planet/84/97/50

credits:

Foto del Manifesto di Kristine Lowey
Special Guest: EddieGuitarSherrif Dagger che canterà una canzone creata per l'evento!
Testo manifesto: Marjorie Fargis
Creazione portali: Mila Tatham
Traduzioni: Shellina Winkler
Book : Aliza Karu e MarkWD Helendale
Direzione riunioni: Marjorie Fargis, Tani Thor, Aliza Karu


IL DIARIO DI VIAGGIO DI 2LEI


-------------------------

2Lei is a collaborative project which involves: 2LifePhotos, Free Art, Arts Merkaba, PAD, SL Art, Tanalois, Salimar, WDT Planet, CSW Island, The Knot and some groups of Second Life.
The aim of the project is to raise awareness and dissemination of events related to “International Day for the Elimination of Violence against Women”

On November 25, 2010 various digital artists, virtual galleries and cultural figures of SL have been called to share in their own lands and groups belonging to, the common message of solidarity to the woman.

2Lei - The Passion of the women
This is our tribute in 360 degrees to the woman and a sign of solidarity with the women raped, abused, denigrated, enslaved, hated, feared, exploited ... This is our way to be close to all the women who cannot be with us, especially on this day. This is our way to voice their hymn to life because their passion has not ended with a resurrection .. but with their death, deprivation ... their annihilation of the being.

Our hug goes to all those women who have walked with us on this world like human beings accused of non-existent difference, of an uncomfortable particularity, of an inappropriate feeling, of a dangerous enthusiasm …accused of being woman .. to be destroyed rather than be loved.
Being a woman today is to be human! With our virtual bodies, our global consciousness and the immortality that distinguishes us in this perfect world, we want to dedicate a day to the human being.

On the day when the real world come together without boundaries in this complaint, we open the doors of the Metaverse to spread our message of solidarity with women.
This message wants to reach the hearts of human beings through the virtual art, the pride of a parallel society in which creative expression deletes the distances and meet together under a single manifest.
2Lei is an Italian project and it is the example of the cooperation of the residents of Second Life. 2Lei project has brought together artists and gallery owners from around the world for the same cause to dedicate one day in the virtual environment to the Passion of women.
On November 25, 2010 in Second Life come with us and embrace all women in the world!

*******************

Established by Resolution No. 54/134 by the UN in 1999 in order to sensitize governments, institutions and civil society. The UN has chosen this day to commemorate the tragic story of the three Mirabal sisters raped, stabbed and strangled Nov. 25, 1960, by order of the dictator Trujillo.

-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- ---
from "A WOMEN": Facts and Figures on Women in the World
Monday, July 19, 2010 24:10
http:// www. unwomen. org /

Violence against women
- Over the last decade, to fight violence against women has become a priority in many countries. A study by the Secretary General in 2006 on violence against women has found that at least 89 states had some laws on domestic violence and 60 had specific laws against domestic violence. Marital rape was a crime punishable in at least 104 countries. Ninety-three countries had some rules regarding human trafficking. Ninety states had laws against sexual harassment.
- Despite these advances, violence against women and girls is a global pandemic. The problem continues to be universal, with women and girls victims of violence in every region and every country. Women who have been victims suffer from various health problems and reduced their ability to participate in public life.
- According to a study on domestic violence conducted in 10 countries by the World Health Organization (WHO), a percentage between 15 and 71 percent of women reported to have suffered physical or sexual violence from their husbands or partners.
- Among women aged between 15 and 44, the acts of violence are among the leading causes of death and disability more than cancer, malaria, traffic accidents and war.
- In 2006, women and girls accounted for 79 percent of the victims of human trafficking.
- More than 60 million girls worldwide are forced into early marriage, before age 18.
- It's estimated that between 100 and 140 million girls and women in the world currently live with the consequences of female genital mutilation, and about 3 million girls are at risk each year.
- Impunity for the perpetrators, inadequate services for victims / survivors, attitudes and behaviors that perpetuate negative stereotypes and violence against women, and a general lack of resources for the implementation of existing measures remain persistent obstacles to prevention and to 'eradication of violence against women.

The traveling event involves (in order of course)
(You will be ferried by magic portals)


Tanalois Gallery di Tani Thor
http://slurl.com/secondlife/Needful%20Things/29/93/402

CSW Gallery di Aliza Karu e MarkWD Helendale
http://slurl.com/secondlife/CSW%20Island/211/131/49

Arte Libera di Simba Schumann
http://slurl.com/secondlife/Nonsense/50/198/41

2LifePhotos di ChrisTower Dae

http://slurl.com/secondlife/Itland%20Entertainment/188/53/442

Museo PAD di Matteus Taurog
http://slurl.com/secondlife/Solaris%20Island/46/167/485

SaliMar di Mila Tatham e Rodroguez Imako
http://slurl.com/secondlife/SaliMar/173/73/57


The Knot di Shellina Winkler
http://slurl.com/secondlife/Dreamworld%20Crystal/64/228/1001


WDT Planet di Alice Mastroianni e Gigi Roffo
http://slurl.com/secondlife/WDT%20Planet/84/97/50

credits:

Photo ofl Manifesto di Kristine Lowey
Special Guest: EddieGuitarSherrif Dagger who will sing a song created for the event!
Text manifesto: Marjorie Fargis
Creation portal: Mila Tatham
Translation: Shellina Winkler
Book : Aliza Karu e MarkWD Helendale
Managment meeting: Marjorie Fargis, Tani Thor, Aliza Karu


domenica 7 novembre 2010

Moda virtuale: c’è business? II parte

Continua la ricerca nel campo della moda, se non della “verità assoluta”, di un barlume di speranza per chi vorrebbe trarre un ragno dal buco dagli affari di Second life.
Nella prima parte dell’inchiesta, abbiamo sentito quattro stiliste (Dadina Dosei di DD style, Viola Jolles di Lhuminal, Anubis Hartunian di Anubis style e Katiuscia Vollmar di Red Passion), tutte italiane.. Eh si, continuano a non rispondermi per nulla le straniere.

Questo mese a raccontare la loro esperienza sono altri due grandi marchi, Ginevra Lancaster dell’omonimo marchio e Barbarella Cioc della B! Fashion.

LEGGI TUTTO

mercoledì 13 ottobre 2010

Aghi, dal reale al virtuale, senza compromessi


«Occorre cercare di non essere posseduti dal denaro, occorre fuggire dalla materialità. A me non mi interessa fare colpo sulla gente per quello che io ho, ma per quello che io sono. Quello che una persona puo essere è data dall’umiltà che una persona ha, dalle idee, dal farsi capire… alle volte l’umiltà delle persone va nelle fogne, come se non fosse importante» (“Fuga dalla materialità” e “Umiltà”).

A parlare è Paolo dei Rossi, in arte Agusto Aghi, durante l’inaugurazione della sua seconda mostra in Second Life, inaugurata lunedì 13 settembre presso la Galleria d’arte Tanalois.

Leggi tutto l'articolo >>>

giovedì 29 luglio 2010

Augusto Aghi, l'emozione del corpo



Il linguaggio espressionista esce fuori a gran voce dalle tele del pittore veneto Paolo Dei Rossi, in arte Augusto Aghi.
Ci racconta che predilige la corrente degli espressionisti tedeschi, a cui si avvicina con le sue opere. E non si può non dare ragione: colori violenti ed accesi la fanno da padrona, accompagnati per mano dalla morbidezza delle curve dei corpi, così come lo studio della luce che da' una particolare espressività ai soggetti ritratti. Ma non solo, ci sono anche poesie di sogni ed anche un film autoprodotto (di cui vi parleremo più avanti).

Augusto Aghi, con già alle spalle diverse esposizioni sia personali che collettive, esporrà dal 2 luglio 2010 anche in un ambiente 3d, Second Life*.

Leggi l'intervista ad Augusto Aghi

mercoledì 21 luglio 2010

L'erotismo di Redmoon

Non occorre neanche una parola secondo me :)



Questo cmq è l'articolo più che esauriente di Kaji

MOSTRA Daco e Artemia

...Che brutto quando vorresti fare tremilioni di cose ma poi non riesci.. UFF
Questa era una bellissima mostra di Daco Monday e Artemia Meridoc, ormai di qualche mese fa...
Comunque, godetevi la fotogallery che avevo fatto :)

martedì 20 luglio 2010

Come passare una serata con gli amici: il labirinto Maya



Hai una sim, hai un’attività, sempre un casino di cose da fare… Arriva la sera che decidi di seguire la strada del cazzeggio puro. Ieri sera così ho aperto il cerca e sono finita nel Labirinto Maya, nella sim Sculptie Paradise e siamo andati all’avventura.

Nel punto di arrivo del TP si legge “One maze. Five levels. One exit. Can you break the Maya King's curse and escape this elaborate labyrinth?” (Un labirinto. Cinque livelli. Una uscita. Riuscirai a rompere la maledizione del re Maya ed uscire da questo complicato labirinto?).

Lì per lì pensi ma si, ci riesco, che sarà mai.. e invece poi dentro… Quando ti rendi conto che le pareti si muovono e che quindi il percordo cambia di volta in volta… (ho fatto tre foto nello stesso punto… il percorso è totalmente diverso pur restando ferma).

All’entrata occorre prendere lo “stick” (va indossato) che segnalerà i vari livelli percorsi e la vicinanza all’uscita: appena indossato giallo, poi mano a mano arancione per poi diventare alla fine verde. Lo stick segnala i livelli del labirinto che sono stati superati e segnala anche gli “errori” commessi.

Nel labirinto infatti non si può sedere, teletrasportarsi da un posto all’altro (ehhh troppo facile senno) e non si può togliere lo stick. Se riuscirete a trovare l’uscita del labirinto e se non commetterete errori, potrete non solo godere di un’ottima vista, ma anche ricevere un regalo.

Sicuramente consigliata una visita!


venerdì 25 giugno 2010

Livia, la passione per la poesia



Livia Furloug
, con il suo “Tributo a Garcia Llorca", è la prima classificata del concorso di poesia di Tanlois dedicato all’amore.

Livia, giovanissima sia nella vita reale che in Second life, ha vinto “Grazie alla proprietà di linguaggio, della ritmica, del rispetto delle metriche e, non da ultimo, l' aderenza al tema proposto è meritevole a giudizio della giuria, il primo posto”.

TRIBUTO A GARCIA LLORCA di Livia Furloug

Quando morirò seppellitemi con le mani nelle mani del mio Amore, con lui nella tomba vorrò stare. Insieme per sempre nella vita, nella morte. Sempre insieme. Il corpo muore, l’anima rimane sempre, vaga, dove non lo so. Eppure vorrò stare così con il mio Amore. Quando morirò.

Una bella chiacchierata con Livia (nata il 1/15/2010)

[7:38] Aliza Karu: La poesia che ha vinto al concorso (bellissima) l'avevi già scritta o è stata scritta appositamente per il concorso
[7:39] Livia Furlough: La poesia è già in un libro di poesie che ho scritto, ha qualche anno
[7:39] Livia Furlough: Siccome era piaciuta a tanti in RL ho pensato di riproporla anche in Sl
[7:40] Livia Furlough: Il libro si chiama “Alla Stazione”

[7:40] Aliza Karu: Quindi scrivi poesie anche in RL… da quel che hai potuto vedere, qual'è la differenza o la somiglianza degli ambienti culturali fra SL e RL
[7:41] Aliza Karu: O meglio, l'ambiente culturale per quel che hai visto è migliore in SL o in RL
[7:41] Livia Furlough: Mah...non consoco ancora SL così tanto per poterlo dire. Sicuramente su SL è più facile incontrare gente con gli stessi interessi anche se abitano distanti
[7:43] Aliza Karu: Quando hai inviato la poesia cosa pensavi, pensavi di vincere, con quale emozione l'hai mandata
[7:43] Aliza Karu: Aspettative o meno, per gioco... ecc.
[7:43] Livia Furlough: Beh io non penso mai di vincere, mi piace partecipare perchè è sempre interessante e poi non si sa mai :)
[7:44] Livia Furlough: Sapevo che sarebbe piaciuta perchè anche in RL è piaciuta, quindi ci ho provato. Mi è spiaciuto solo non essere presente alla serata

[7:44] Aliza Karu: È il primo concorso a cui partecipi in SL?
[7:44] Livia Furlough: SI è il primo di poesie
[7:45] Aliza Karu: Il primo di poesie perchè hai partecipato ad altri in ambito culturale?
[7:45] Livia Furlough: Sto partecipando a dei contest di foto, niente di impressionante o artistico :)

[7:48] Aliza Karu: C'è chi chi fa discostare SL dalla RL come emozioni e carattere, chi invece crea un quasi clone. Tu come ti poni?
[7:49] Livia Furlough: Io gioco ;)
[7:49] Aliza Karu: Quindi non riproponi una te stessa
[7:49] Livia Furlough: A me piace venire su SL per chiacchierare, giocare, vedere cose nuove, o posti della RL in cui non sono andata
[7:49] Livia Furlough: Cioè..non creo un alter ego, sono io e basta
[7:49] Livia Furlough: E se faccio cose che in RL non farei, lo dico subito che lo faccio x gioco



[7:50] Aliza Karu: Del panorama artistico culturale italiano che ne pensi
[7:51] Livia Furlough: Molto pieno ...difficile da capire anche chi vale davvero oppure no

[7:52] Aliza Karu: Su sl hai visitato qualche land particolare, per quanto riguarda proprio i beni culturali, che ti ha affascinata?
[7:53] Livia Furlough: Sono rimasta folgorata, le prime volte che entravo, perchè non immaginavo davvero che su SL ci potesse essere tanta roba. Mi piace gironzolare, visito spesso gallerie d'arte ma anche le land dove sono state ricreate delle aree reali... ho visto dei monumenti bellissimi e esistenti in RL

[7:54] Aliza Karu: Trovi migliore l'arte contemporanea su SL o le ricostruzioni della RL
[7:55] Livia Furlough: mmm...beh le cose che amo di più sono relative al medioevo.. per cui insomma anche su SL mi butto su questo...ho visto parecchie chiese per esempio , mi piacciono moltissimo… senza sminuire gli artisti in SL

[7:56] Aliza Karu: Qualche posto ti ha ispirato delle poesie? Ne hai scritta qualcuna per/su SL?
[7:56] Livia Furlough: Non ancora ;)

[8:01] Livia Furlough: Vorrei ringraziare tutto lo staff di Tanalois per l’opportunità. Spero di partecipare ancora a concorsi del genere.

domenica 20 giugno 2010

SL7B - Buon 7^ compleanno Second Life!



Tutte le foto che sono riuscita a fare questa sera di anteprima per la stampa (20 giugno, fino alle 10PM per gli interessati con accredito) prima di crashare (-_-) per i festeggiamenti del settimo compleanno di Second life!
Domani, a mente fresca, anche tutte le informazioni, le curiosità e le prime impressioni di questa festa che ha unito tantissime persone da tutto il mondo e sim :)

Una cosa però la dico subito: complimenti alla pazienza e all'organizzazione dell'addetta stampa!

Intanto tutte le info qui: sl7b.wordpress.com

domenica 13 giugno 2010

Scien&art - Evento conclusivo











La premiazione di Scien&art si è tenuta nel pomeriggio, 13 giugno, alla CSW Island, presso la ricostruzione di Stonehenge.

Scien&art, un progetto di Talete Flanagan (Second Physics) e Marjorie Fargis (SL Art) realizzato in collaborazione con Experience Italy (Mexi Lane), UWA (Jayjay Zifanwe), Open Science (Noke Yakuza), Alpine Executive Center (Sunset Quinnell), CSW Island (MarkWD Helendale) e USMP (Maximo Eames). A presentare è Marjorie Fargis.
Il concorso è suddiviso in 6 categorie: Atomo, Big Bang, Raggi Cosmici, Elettricità, Nanotecnologie e Stringhe.

Le opere finaliste sono state selezionate da due giurie, una scientifica e una artistica. La giuria scientifica è composta da Talete Flanagan, Patio Plasma, Sunset Quinell, Girdano Burnestein, Caledonian Hero e Albert Upsilon, Mauro Francaviglia in RL presidente del SEGRAM

I vincitori selezionati dalla giuria scientifica, premio 1000 L$ sono: Pol Jarvinen categoria Atomo, Jess Oranos categoria Elettricità, Mayo Merlin categoria Raggi cosmici, Abstract Baroque categoria Stringhe, Dixit categoria Big bang, Freewee Ling categoria Nanotecnologie.

Allo stesso modo si è riunita la giuria artistica per le stesse categorie. Gli artisti vincono 1000 L$, i vincitori, di cui tre sono gli stessi della categoria scientifica, sono: Pol Jarvinen categoria Atomo, ess Oranos categoria Elettricità, Mayo Merlin categoria Raggi cosmici, Mila Thatam e Rodroguez Imako categoria Stringhe, MosMax Hax categoria Big bang, Kolor Fall categoria Nanotecnologie

La giuria artistica è composta da: Marjorie Fargis - SL Art , Mexi Lane - Experience Italy, JayJay Zifanwe - UWA, Aneli Abeyante Gallerista, Noke Yuitza - Open Science owner, Adam Grau - In Opera owner (artista in RL).

Dopo le selezioni di ogni categoria di entrambe le giurie artistica e scientifica, sono stati decisi i vincitori del contest in maniera incrociata: il migliore per la giuria scientifica è stato selezionato dai scelti della giuria artistica e viceversa.

Il primo vincitore di Scien&art I edizione per la fisica è Merlino Mayo. Secondo vincitore Scien&art I edizione per la fisica è Abstract Baroque. A loro va un premio di 20 mila L$

Entrambi i vincitori dei Premi Giuria Artistica e Giuria Scientifica concorreranno automaticamente al Grand Prize of the UWA 3D Art & Design Challenge che sarà annunciato a Settembre 2010.

Talete Flanagan: «Tutte le opere erano molto interessanti. Quella che ha prevalso nella giuria scientifica è stata la semplicità. La formulazione scientifica si dice bella quando ha come componente la semplicità».

Mexi Lane: «È stato veramente molto difficile votare, perchè molti artisti si conoscono e si conosce l'interiorità e la voglia di costruire e ricercare, di andare avanti nel loro lavoro in SL. Per cui mi sono affidata all'istinto di pan, ho scelto con l'emozione immediata che mi suscitavano le opere, perchè tutte sono molto belle».

Un commento di Patio Plasma: «Lavoro in RL nel Museo di scienza e arte di San Fransisco e sono molto impressionato dall'arte in SL. Ho passato molto tempo lavorando in questo campo e sono rimasto impressionato da questa esposizione. Un grande lavoro fatto da tutti».

L'ultimo dei premi assegnati è da parte del pubblico, tramite votazione. Il vincitore, fra tutti i partecipanti al concorso, di Scien&art I edizione per la fisica sono, a parimerito, Democrito Sands e Lea Supermarine che vincono 6 mila L$

Talete Flanagan: «Questa è stata la prima edizione. È stata una sfida al tempo, alle difficoltà, alla curiosità degli argomenti trattati e alle collaborazioni internazionali che si sono instaurate.

Il cammino scienza e arte è un cammino difficile e dalla prossima volta ci impegneremo di più per far crescere la manifestazione».

Grazie a tutti gli artisti, alla giuria, agli organizzatori.

domenica 6 giugno 2010

SCIEN&ART CONTEST / info

Scien&Art è un progetto di Talete Flanagan (Second Physics) e Marjorie Fargis (SL Art) realizzato in collaborazione con Experience Italy (Mexi Lane), UWA (Jayjay Zifanwe), Open Science (Noke Yakuza), Alpine Executive Center (Sunset Quinnell), CSW Island (MarkWD Helendale) e USMP (Maximo Eames).
Il progetto è nato dall'idea di unire due grandi discipline: arte e scienza.
L'intenzione è quella di accompagnare gli artisti ad esprimere attraverso la loro creatività dei concetti scientifici e di aiutare gli scienziati a comunicare in modo creativo.
Questa prima edizione del concorso è stata dedicata alla Fisica e si dividerà in 6 categorie: Atomo, Big Bang, Raggi Cosmici, Elettricità, Nanotecnologie e Stringhe.
Per questi motivi sono state composte due Giurie che valuteranno le opere: una giuria artistica ed una giuria scientifica.
Oltre alle giurie, che decideranno i vincitori di ogni categoria ed i vincitori del concorso, è stato deciso anche un voto del pubblico. Tutti i Residenti di SL potranno esprimere la loro preferenza per le opere esposte per un periodo di due settimane votando su dei pannelli messi a disposizione nelle land che ospitano il concorso.
Le opere saranno esposte al pubblico dal 30 Maggio 2010.
La premiazione avverrà il 13 Giugno 2010.

INFORMAZIONI
il concorso ha inizio il 30 maggio 2010 con l'esposizione delle opere presso le terre ospitanti.
Il concorso è suddiviso in 6 categorie: Atomo, Big Bang, Raggi Cosmici, Elettricità, Nanotecnologie e Stringhe.
Ogni categoria è ospitata da una land.
In ogni land ci sono fino a 10 artisti che espongono le loro opere create per comunicare il concetto scientifico relativo alla categoria scelta.
Le opere verranno giudicate da due Giurie: una giuria artistica ed una giuria scientifica.
Le due giurie decideranno i vincitori di ogni categoria ed i vincitori del concorso.
Il pubblico può votare e decidere il vincitore tra tutti gli artisti partecipanti. L'artista o scienziato più votato dal pubblico sarà il vincitore del premio Pubblico.
La sede principale del concorso è a Second Physics dove si trova il pannello con le informazioni ed i landmark per raggiungere tutte le destinazioni del concorso.
In ogni land che ospita le categorie ci sarà un pannello per il voto del pubblico che conterrà i nomi di tutti gli artisti iscritti.

I premi sono così suddivisi:
- 1 vincitore per Categoria Giuria Artistica 1.000 L$
- 1 vincitore per Categoria Giuria Scientifica 1.000 L$
- 1 vincitore Giuria Artistica 20.000 L$
- 1 vincitore Giuria Scientifica 20.000 L$
- 1 vincitore selezionato dal Pubblico tra tutti i partecipanti 6.000 L$

Entrambi i vincitori dei Premi Giuria Artistica e Giuria Scientifica concorreranno automaticamente al Grand Prize of the UWA 3D Art & Design Challenge che sarà annunciato a Settembre 2010.

***********************************
SCIEN&ART EDITION 2010 location
***********************************
Main Location Second Physics:


CATEGORY: BIG BANG
Land: Open Science

Artists/Scientists:
Loki Glas (France)
Elin Egoyan (The Netherlands)
Igor Ballyhoo (Serbia)
MOsMax Hax (Switzerland)
Selavy Oh (Germany)
Dixit Writer (Italy)
RAG Randt (USA)
zephyru Zapedzki (Portugal)
pcguru Xi (USA)

CATEGORY: ATOM
Land: Alpine Executive Center


Eros Boa (Italy)
Gumby Roffo (Australia, South Australia)
Mer Dreier (France)
Miky Tharnaby (Italy)
natsha lemton (France)
Neodimio Xaris (Italy)
PetLove Petshop (USA)
pol jarvinen (France)


CATEGORY: COSMIC RAYS
Land: CSW Island


Aloisio Congrejo e Tani Thor (Italy)
Merlino Mayo (Italy)
Lita Menges (Italy)
Maryva Mayo (Italy)
Shellina Winkler (Italy)
Lea Supermarine (Holland)
Gwenette Writer (USA)
Alexa Steuart (USA)


CATEGORY: NANOTECNOLOGIES
Land: UWA

Betty Tureaud (Denmark)
Werner Kurosawa (Belgium)
Ayla Janick (Australia)
Filthy Fluno (USA)
FreeWee Ling (USA)
Kolor Fall
Exidor Bing (Italy)


CATEGORY: STRINGS
Land: USMP 3D


Atomic Gaffer (USA)
Gleman Jun (Italy)
Physeter Nicholls (USA)
Abstract Baroque (UK)
Katty Borkotron (Italy)
Wizard Gynoid (USA)
Juliete3d Quinzet (USA)
Nyx Breen (USA)
Mila Thatam (Italy)
Democrito Sands (Italy)


CATEGORY: ELECTRICITY
Land: Second Physics


Daco Monday (Italy)
Giovanna Cerise (Italy)
Jess Oranos (USA)
Romis Mazi (Italy)
Blues Thor (Italy)
Shinji Honi (Italy)
-------------------------------------------
SCOPRENDO SCIEN&ART: VIAGGIO ATTRAVERSO LE LANDS CHE OSPITANO LE ESIBIZIONI
Una speciale visita guidata bilingue viene realizzata per presentare tutte le opere meravigliose iscritte a SCien&Art Fisica. Il tour per apprezzare le opere d'arte che comunicano concetti scientifici avrà inizio
Domenica 6 giugno 2010
da Second Physics
http://slurl.com/secondlife/Second%20Physics/169/76/22
06.00 (PDT) / 6:00 SLT.
Ad ogni tappa del viaggio, i creatori di alcuni dei lavori saranno presenti accanto ai padroni di casa, descrivendo le loro opere. Un regalo speciale è stato preparato per ogni partecipante.
http://www.facebook.com/event.php?eid=127955840567892&ref=mf

martedì 1 giugno 2010

Ricerca - L'arte in Second life - considerazioni a metà percorso

Ricerca sul campo - Finalità ed modus operandi.

Devo dire che sinceramente mi sarei aspettata qualcosa di più.
Ho iniziato a mandare le domande ad artisti e galleristi italiani a gennaio/febbraio, ho fatto ben tre invii di notecard corredati da un IM in cui spiegavo il progetto. Il primo invio lo ammetto è stato fatto off-line, così per il secondo ed il terzo, per evitare che le mie parole si perdessero nell'etere, ho aspettato che le persone fossero on-line.
Niente.
Ma non fa niente, mi accontento e magari ci riprovo anche.

Qualche numero.
Durata: 4 mesi
Ho chiesto a 18 artisti italiani, hanno risposto in 5.
Ho chiesto a 7 galleristi italiani, hanno risposto in 3 (quasi meglio in proporzione).

Ho deciso di partire anche con la sezione estera, volevo aspettare di concludere la parte italiana ma non ho voglia di andare alle calende greche XD Ok che sono immortale.. però.. :)

domenica 2 maggio 2010

3/ Ricerca - L’arte in Second life / GALLERISTA - ARTISTA / Aloisio Congrejo


Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.

In questo caso particolare l’intervista riguarda sia Aloisio Congrejo come artista che come gallerista

Nome e cognome : Aloisio Congrejo
Data di nascita: 25/2/2007
Nome galleria 4 gallerie nella land Puuiki, gestite come owner del gruppo Tanalois

Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL?
Sono sempre stato amante dell'arte. In RL ho esperienze di lavori ad olio ed in acrilico.

Come artista che tecniche ti piace utilizzare
Tutte quelle che SL mette a disposizione.

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL.
L’arte in Sl è più avvicinabile. Come artista, SL offre molte possibilità di manipolazione della materia (digitale) e l'utilizzo di meccanismi di movimento (scripts) di facile utilizzo.

E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL.
Non conosco molto l'ambiente artistico di rl

L’organizzazione di eventi si discosta dalla RL?
Non saprei per quanto detto sopra.

Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati.
Spero in una interazione maggiore.

Angolo promozionale: i prossimi progetti mostre .
Un artista a settimana nelle 4 sale permanenza dell'artista un mese. Un opera immersiva con diversi artisti.


2/ Ricerca - L’arte in Second life / GALLERISTA - ARTISTA / Tani Thor


Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.


In questo caso particolare l’intervista riguarda sia Tani Thor come artista che come gallerista

Nome e cognome: Tani Thor
Data di nascita SL: 23/12/2007
Genere artistico: sculture 3D, prim painting, fotografia in sl
Nome galleria: 4 gallerie nella land Puuiki, gestite come owner del gruppo Tanalois: PicArt Gallery, TanArt Gallery, Glass Gallery e Black and White Gallery


Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL?
La mia scoperta dell'arte come artista è avvenuta in SL, grazie ad Aloisio Congrejo. La mia prima manipolazione di prim è avvenuta un pò per noia e un pò per emulazione, guardando Alo creare!
Stessa cosa come gallerista, grazie ad Aloisio Congrejo. Con lui ho comprato la prima sim, che abbiamo totalmente dedicato all'arte.

Che tecniche ti piace utilizzare ocme artista
Io utilizzo solo gli strumenti che mette a disposizione SL.
Le mie sono quasi tutte opere dinamiche, create utilizzando script e manipolando i prim esclusivamente in SL.
Anche nella fotografia del metaverso, tendo a non stravolgere con la post-produzione lo scatto.

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL
Come ho detto in RL non ho esperienze artistiche, rispecchio un pò "l'uomo comune", che rimane affascinato nel vedere la Cappella Sistina, il David, o la Sagrada Familia, e che magari rimane incredulo davanti a un'opera di arte contemporanea.
L'arte creata in SL, dovrebbe essere vissuta un pochino più in maniera leggera....ci sono così tanti "artisti" che si prendono un pò troppo sul serio!!
Molti di loro in effetti fanno opere davvero belle, alcuni sono talentuosi, e molte creazioni mi affascinano....ma....l'arte è un'altra cosa!!!
Io non mi ritengo un'artista, io gioco con i prim!!!

E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL
Il vantaggio di SL, è che il pubblico che può raggiungere è più vasto che in RL, proprio granzie al teleport e al passaparola!

Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati
Come Gruppo Tanalois, abbiamo fatto interagire i due mondi, l'arte e la cultura, con una serata, poi ripetuta visto il successo, di lettura di poesia, con esposizione di opere e musica live. Quindi si..l'interazione sarebbe la cosa ottimale.

Angolo promozionale: i prossimi progetti mostre
Il mio lavoro si sta concentrando sulla fotografia di luoghi particolari in sl.....a presto una mia mostra....:O) In galleria continuano le mostre di nuovi talenti emergenti in SL e RL

sabato 24 aprile 2010

1/ Ricerca - L’arte in Second life / GALLERISTA / Simba Schumann

Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.


Nome e cognome Simba Schumann
Data di nascita 29 maggio 07
Nome galleria Arte Libera

Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL?
In rl sono musicista e ho una laurea umanistica. Ho lavorato per diverso tempo come giornalista in ambito musicale e adesso insegno. Sono da sempre appassionata di arte ma in rl non mi aveva mai sfiorato l'idea di aprire una galleria d'arte.

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL?
Sono convinta che sl sia una straordinaria piattaforma di sperimentazione per nuove forme d'arte che utilizzano il campo digitale. Non so come si arriverà ad un riconoscimento anche in rl dell'arte nata in metaversi alla sl, ma sono convinta che al giorno d'oggi l'arte digitale sia un importante nuovo mezzo di espressione. Quindi non vedo nette separazioni.

E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL?
Sl offre possibilità nuove anche nella creazione degli ambienti culturali. Si può fare arte, in modo anche molto serio, giocando in una maniera completamente nuova. Spesso gli ambienti d'arte in rl sono poco frequentati da gente che non abbia una qualche formazione culturale "di supporto" alla visita, in sl si ha meno paura di avvicinare questi posti e magari di fare commenti che in rl riterrebbero troppo banali per essere espressi. Questo fa si che secondo me qui si possa davvero promuovere l'arte in maniera molto più alta. La mia galleria è nata appunto con l'idea che non si debba essere intellettuali per apprezzare un'opera d'arte, ma le cose belle possono davvero piacere a tutti, magari senza saper dire perchè. Per questo motivo Arte Libera è una specie di covo gitano, molto diverso dalle gallerie tradizionali rl. Inoltre sono convinta che in sl abbia poco senso riprodurre le stesse locations tipiche della rl. Qui si può giocare con la fantasia, ed è per questo che da novembre Arte Libera ha aperto Il Giardino di Arte Libera che è una sorta di giardino goticheggiante destinato a mostre, dove "fra antiche rovine, rose spinose e rovi, le opere d'arte prendono vita..."

L’organizzazione di eventi si discosta dalla RL?
Non particolarmente. Lavoriamo sulla ricerca di artisti, sulla promozione, sull'attenzione alle pubbliche relazioni, esattamente come si fa in rl. L'unica differenza è che, facendo tutto questo, solo ed esclusivamente per passione, siamo liberi davvero liberi di scegliere chi esporre. Non siamo obbligati a esporre qualcuno di cui non siamo convinti (magari anche solo per poco feeling personale), solo perchè è un artista noto o "che vende"

Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati
Io credo nell'interazione fra i due ambienti. Credo che sl sia una parte della nostra rl e che quando fra rl e sl anche in arte si riescano a creare dei "ponti" si raggiunga qualcosa di davvero interessante.

3/ Ricerca - L’arte in Second life / ARTISTA / Luce Laval



Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.

Nome e cognome LUCE LAVAL
Data di nascita SL 13 marzo 2007
Genere artistico iperformalismo

Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL? (e se si, che opere)
Tutto è partito in SL

Che tecniche ti piace utilizzare
opere astratte sempre in movimento

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL
moltissima, ritengo che una volta abituato l'occhio alla sorpresa dell'arte in sl si debba ammettere che il sistema è tecnicamente povero ancora per permettere ai creativi di esprimere la loro ''arte'' ci vuole ancora molto upgrading tecnico da parte dei lindens, credo che come dicevo sopra il mezzo sia diventato insufficiente e, ''i vecchi'' debbano sinceramente ammettere che poco stupisce ora o crea interesse

E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL
moltissima. Anche se la parte invece infida direi che in sl è maggiore oltre che meglio visibile ad un occhio attento.

Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati
piu interazione quando il mezzo migliorera' tecnicamente.

Angolo promozionale: i prossimi progetti mostre
per quanto mi riguarda assolutamente nulla, ripeto per me sl ha raggiunto un punto di stallo per la mia creatività, sto alla finestra per ora e, se ne sentiro di nuovo lo stimolo ritornero e partiro' da zero.

2/ Ricerca - L’arte in Second life / ARTISTA / Peste Razor

foto di mexi1800

Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.

Nome e cognome Peste Razor
Data di nascita SL 10/20/2007 (906 giorni)
Genere artistico Sculture. fotografie...

Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL? (e se si, che opere)
Sono uno studente, fotografo e musicista per hobby; tuttavia ho sempre considerato queste attività solamente un divertimento.

Che tecniche ti piace utilizzare
Nessuna in particolare. Vado a sentimento ed ottengo spesso risultati più che piacevoli.

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL
Second Life è per me un modo tutto nuovo di percepire quella che prima era possibile definire solamente col termine "fantasia".
La vita reale presenta limiti, se così possiamo definirli. Questi limiti sono correlati principalmente alla fisicità. Second Life permette di andare abbondantemente oltre questi limiti, realizzando forme impossibili da ottenere in un mondo dove non esiste la compenetrazione dei corpi, dove ogni superficie costituisce un ostacolo visivo importante.
Second Life permette un'immersione totale nelle opere, un'interattività ed un dinamismo veramente difficilissimi da ottenere altrimenti.

E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL
Non saprei, sono piuttosto solitario e non frequento ambienti culturali nè in RL nè in SL.
Probabilmente qua in Second Life c'è più passione, senza dubbio.

Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati
Piuttosto che più interazione dovrebbe esserci più informazione.
Moltissime persone non sono a conoscenza di questo meraviglioso ambiente e non possono né ammirarlo né farne parte arricchendolo a loro volta di contenuti. Più gente c'è, migliore Second Life diventa: per questo è importante prima di tutto informare la gente, prima di proporre interattività.

Angolo promozionale: i prossimi progetti mostre
No comment


1/ Ricerca - L’arte in Second life / ARTISTA / Daco Monday


Questa intervista fa parte della ricerca sul campo di cui puoi leggere qui le finalità ed il modus operandi.

Nome e cognome Daco Monday (SL) Daniele DACO Costantin (RL)
Data di nascita 1/14/2009 (SL) 27/10/1961 (RL)
Genere artistico: espressionista, pittura, concettuale, performance

Ti sei avvicinato all’arte in SL o già era parte di te in RL? (e se si, che opere)
Un percorso artistico, un inno all' utopia intesa come luce come stella polare atta nel tracciare la rotta per l'umanita. Partendo da temi esistenziali sul vivere il nostro tempo e le riflessioni che nascono nel passaggio culturale in cui l' umanita tutta è chiamata oggi.
L'arte serve semplicemente a rendere il "sapere" , la conoscenza dell'uomo...umana.
Divulgando il piu possibile la cultura moderna globale intesa come una multi realta, un insieme di realta tutte diverse di individui, di universi che intrecciandosi tra loro creano appunto il dinamismo della cultura globale universale. Sempre esistita in verita solo nascosta dalla nebbia dell'evuluzione culturale umana.
Che tecniche ti piace utilizzare
Qui in SL sono entrato da poco, un anno, uso il PC da poco quindi mi considero l'ultimo studente, cerco di scoprire, imparare...per me è tutto nuovo...dall'espressionismo alla digital art...il salto è grande, è contraposta la cosa...dall'istinto emotivo al celebrale

Che differenza c’è fra l’arte in RL e l’arte in SL / E che differenza fra gli ambienti culturali di SL e di RL / Dovrebbe esserci più interazione fra i due ambienti o è meglio che rimangano separati
Ho trovato poche persone con i miei pensieri su SL, la vedo come un programma grafico digitale interattivo, un nuovo e rivoluzionario sistema di comunicare, una nuova cultura ancora sperimentale. Non c'è differenza tra l'arte di SL e RL, arte è arte, è una nuova cultura quindi un nuovo filone ma rientra perfettamente nell'arte ufficiale indipendentemente da quello ke fai se lavori qui o se importi lavori da RL, il nuovo e importante è l'interagire qui rafforzando la cultura globale. Quindi piu interazione tra i due ambienti.

Angolo promozionale: i prossimi progetti mostre
Ho aperto la mostra all'Araba Fenice PIXEL & POESIA, proseguo la collaborazione con il gruppo francese dei PIRATS con una nuova mostra a febbraio, con la galleria Szczepanki di Paolino...ha idee molto chiare, con Art Gallery * du Chardon * - Music art culture, con FRATTE GALLERY, Vertex Art Group e tanalois di Aloisio. ma mi tengo aperto a tutto.


0 / Ricerca - L’arte in Second life

In real life mi occupo di arte da… sempre, praticamente.
Mia madre dipinge e mio padre anche, faceva anche delle sculture. Poi, mio padre molto prima e mia madre dopo (e non del tutto), hanno visto che l’arte non porta pane a casa (a meno che non si scenda a qualche compromesso). Comunque, sono sempre stata in mezzo a circoli artistici, esposizioni, concorsi. Anche io nel mio piccolo ho fatto qualcosa, ma non ci interessa XD. Da dieci anni poi, sempre in RL, sono in un'associazione onlus che molti di voi hanno conosciuto recentemente, con la quale organizziamo anche eventi in tutta Italia e cerchiamo di promuovere l’arte a 360° con la omonima testata. Sono quindi a stretto contatto con artisti, galleristi tutti i giorni e un’idea direi che ce l’ho.
Su Second life anche un’idea me l’ero fatta, ma ho davvero poca esperienza (ho solo 2 anni) per capire davvero a fondo cos’è l’arte, come viene vista, se le persone che “fanno” arte erano già artisti o se, come ad esempio per me che faccio vestiti in SL ma in RL me lo sogno, è una passione (o un lavoro?) nata esclusivamente nella seconda vita.
Ho così deciso di fare una sorta di indagine artistica, uno studio. Ho mandato ad artisti e galleristi italiani (e a breve anche agli stranieri) sei domande, uguali per tutti, proprio per fare un confronto fra i diversi tipi di pensiero, per poter dare una panoramica di questo mondo.

In questa prima fase ho mandato le domande agli artisti ed ai galleristi italiani. Se tutti risponderanno quindi avremo una panoramica ad ampio spettro di nomi di rilievo nel campo dell’arte: Nessuno Myoo, Kicca Igaly, Maryva Mayo, Zhora Maynard, Shellina Winkler, Solkide Auer, Tani Thor, Aloisio Congrejo, Peste Razor, Giovanna Cerise, Daco Monday, Sarima Giha, Jeb Soderstrom, MillaMilla Noel, Luce Laval, Aquila Faulds, Dixit Writer, Merlino Mayo.

Mano a mano che avrò le risposte le pubblicherò sul blog, andando anche a modificare questo articolo, per poter avere in un unico specchietto, tutte le opinioni fruibili.

Ho mandato le domande anche ai galleristi italiani: Lion Igaly, Simba Schumann, Life Charron, Roxelo Babenco, Thirza Ember, Tani Thor, Aloisio Congrejo.

A breve inizierò anche ad inviare le stesse domande ad artisti stranieri: Alizarin Goldflake, Feathers Boa, Artistide Despres, Juanita Deharo, Fuschia Nightfire, Oberon Onmura, Pol Jarvinen, SaveMe Oh, Vroum Short, Soundsmith Kamachi.

Ed ai galleristi stranieri: Zanyrob Merryman , Silene Christen, Sweetpea Shilova, Tayzia Abattoir, Merlina Rokocoko, Newbab Zsigmond, Ellectra Radikal, Cecilia Delacroix, Sunset Quinnell, victorn Oppewall, Kelly Yap, Patrick Cournoyer, Zeno Ochs, Sabrinaa Nightfire, Jayjay Zifanwe, Bettina Tizzy, quadrapop Lane, White Lebed, Maria Binder, CATALINA McCaw, Dari Undercroft.

Sisi lo so che sono tanti nomi e che sono pazza XD mi piacciono le sfide e soprattutto sono molto curiosa :) E poi è deformazione professionale, è più forte di me.

Se avete notato negli artisti italiani manca un nome. Infatti, contestualmente a queste interviste, ho invitato gli artisti italiani e stranieri anche a rispondere ad una domanda su Gleman Jun. Questo per diversi motivi, il primo fra tutti perché da quel che posso aver visto è uno degli artisti quotati di SL (l'intervista a Gleman), lo si trova praticamente ovunque e voglio capire perché. Ho così mandato una domanda e la possibilità di rispondere in maniera anonima. Tutte le risposte verranno raccolte, con le mie osservazioni, in un unico pezzo, non appena avrò materiale necessario per porvi una "definizione" che possa essere quanto più possibile globale sia per gli artisti che per i galleristi.

Ok, credo di aver detto tutto (per ora ehhe). Iniziamo a pubblicare XD
Buona lettura!

martedì 20 aprile 2010

Il libro delle mele. Vita, miracoli e ricette



Eravamo già "venuti in contatto" con le mele, grazie allo scultore Nazareno Rocchetti e la mostra "La donna e la mela".
È sempre interessante scoprire come un solo oggetto, in questo caso un frutto, la mela, possa essere contestualizzato, possa essere (stato) usato sotto diversi aspetti, sotto diverse forme, in diversi ambienti, dalla letteratura, alla musica, all'arte, alle leggende, tradizioni, fino ovviamnete ad arrivare alla cucina.
È stato quindi davvero interessante, e curioso, assistere alla presentazione del libro di Giuliana Lomazzi, aka Teide Alphaville su Second Life, nell'isola di Imparafacile dove, proprio per parlare del "Libro delle mele", si è discusso di questo frutto ambiguo, da sempre associato come prima cosa al peccato, la mela.

Continua a leggere "Il libro delle mele. Vita, miracoli e ricette">>>

lunedì 19 aprile 2010

Io sto con Emergency. SL pure



Manifestazioni così ti riempiono l’anima.
Perché sei felice che si sia concluso – per ora – tutto bene.
Perché sei felice di vedere che non sei solo a pensarla in un determinato modo, anzi.
Perché sei felice, per un giorno, di indossare la stessa identica cosa degli altri.
Perché sei felice di vedere che puoi sentirti partecipe anche se abiti decisamente in periferia.

Ieri sera, domenica 18 aprile, ho partecipato alla manifestazione per Emergency. Era nata come manifestazione di solidarietà per poi diventare, proprio ieri, una grande festa per la liberazione dei 3 membri che erano stati arrestati.
Avevamo ragione, tutto quello che si diceva non era vero. O meglio.
Che ci sia, presupponiamo eh, una cospirazione molto più grande dietro, lo pensiamo tutti. Vogliono poter fare cio’ che vogliono, tre persone di Emergency avrebbero di certo dato fastidio, soprattutto perché, nella condizione giornalistica in cui siamo, le uniche informazioni reali a darcele erano loro.
Viene da se’ che, se devo cospirare qualcosa, la prima manovra è quella di non avere “occhi indiscreti”.
Il prezzo da pagare per la libertà sarebbe stato la chiusura del centro a Lashkar Gah. Perché?

Comunque, torniamo alla marcia. Ieri sera al grido di “EMERGENCY ORGOGLIO ITALIANO” e “GINO STRADA NOBEL PER LA PACE”, un folto gruppo ha attraversato diverse sim, partendo da Porto Cervo, che avevano dato la loro adesione alla marcia.

“Piccolo” (non mi venivano altre parole decenti e scrivibili su un blog pubblico) disguido a Roma Centro – eeeeeeh si! Qua bisogna dirle le cose – dove il gruppo della marcia pro Emergency non è stato accolto molto bene. Nonostante l’autorizzazione dell’Owner, un paio di persone che rispecchiano l’italiano medio che se ne frega di conoscere i fatti, ci ha accolto dicendo che “avevamo interrotto la loro chiacchierata con magliette e bandiere” che “con le nostre gesture stavamo disturbando” che se avessimo continuato ”non ci sarebbe andata molto bene”. E nonostante tutto, nonostante ci siano state persone che hanno avuto la pazienza di stare a spiegare per più di un quarto d’ora cio’ che stavamo facendo, niente, sono inizate a volare parolacce e diffamazioni.
A prescindere, tutto, questa è l’Italia.

Ma a me, tutto sommato, piace ricordare la giornata di ieri come le prime cinque frasi, queste idee buttate qui, su un blog qualsiasi, di una persona qualunque, in un giorno importante: quello successivo dopo la liberazione di Matteo Dell'Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani.
Io sto con Emergency.

I video http://www.livestream.com/artemente/video?clipId=pla_4ec87db2-c7fd-4f49-8ffc-fe757bf1e9e0&utm_source=lsplayer&utm_medium=ui-play&utm_campaign=click-bait&utm_content=artemente












Giotto virtuale. In SL? no, in RL

E per noi che siamo abituati a considerare virtuale Secodn life, ecco un'applicazione reale nell'arte :)

Benvenuti dentro l'arte di Giotto. Primi passi rilevanti verso l’interazione con l’arte: grazie al CNR sarà ora possibile entrare virtualmente in una scena delle storie francescane interagendo con i suoi protagonisti. Presso la Basilica di San Francesco ad Assisi, ed aperta fino al 5 settembre 2010.



sabato 17 aprile 2010

Agata Capelo, la tangibilità della bellezza… virtuale? Ma anche no




È stata inaugurata l’11 aprile presso la gallery di Tanalois la mostra della fotografa professionista RL/SL Agata Capelo.
Inquietante vedere come l’arte – e l’abilità con la grafica – possa raggiungere dei livelli così alti, anche se effettivamente, senza neanche accorgercene quasi, tutti i giorni possiamo “ammirare” i miracoli di photoshop sulle copertine dei giornali glamour: donne senza cellulite, dalla pelle vellutata, capelli perfetti, senza difetti.
Il lavoro di Agata è un lavoro magistrale di integrazione fra due arti, quella di fotografa sia RL che SL e quella di fotoritocco: le sue opere infatti mostrano la mescolanza fra le due arti, portando ai nostri occhi persone vere con visi virtuali, proprio da copertina, donando alle immagini che ci mostra una bellezza e un realismo disarmante.
Una tecnica che si discosta non tanto da quelle già utilizzate, si pensi alle fotografie fatte in SL e poi rimaneggiate con programmi di grafica, quanto per l’innovazione dell’idea e dell’utilizzo, quella di mescolare i due ambienti, virtuale e reale, che potrebbe essere la nuova frontiera della pubblicità. Qualcuno già ci aveva provato, non proprio in questi termini, ma utilizzando degli avatar 3D come testimonial (penso a Dada ad esempio), superando il limite fra i due mondi, non utilizzando oggetti reali in ambienti virtuali e viceversa, ma propriamente integrandoli senza stare troppo a rimarcare il confine fra i due.
La mostra resterà aperta fino al 25 aprile.